Chi sono i micro-influencer? Sono contatti che possono dare uno stimolo (e fare la differenza) nella tua attività di web marketing nella sfera più grande dell’Inbound Marketing. Il motivo di quest’affermazione è semplice: Devi farti trovare dalle persone giuste, da chi ha bisogno di te.
La capacità di farti trovare da coloro che hanno bisogno di te, del tuo servizio o prodotto, si basa sulla capacità di creare e pubblicare contenuti interessanti. Un esempio classico è il blog aziendale, ma non sempre è una soluzione efficace.
L’inbound Marketing è un insieme di strumenti che hanno l’obiettivo di dare uno slancio alla tua immagine, tra cui vi è anche l’influencer marketing che sfrutta la notorietà di un personaggio, oltre alla sua notorietà in una cerchia di individui, per mettere in evidenza un brand, o un’offerta. E i micro-influencer sfruttano tutto questo al massimo. Vediamo come.
Definizione dei micro-influencer
Con il termine micro-influencer si intendono persone qualsiasi, come me e te, che hanno un seguito importante in nicchie specifiche. Sono infatti personaggi con un modesto numero di follower.
Il micro-influencer usa i canali social, ad esempio YouTube o Instagram, per comunicare le proprie passioni senza, a volte, sapere di essere un personaggio degno di nota. Il suo essere disinteressato a secondi fini, quindi, lo porta ad essere ben visto dalla sua nicchia. Possiamo quindi usarlo come strumento per raggiungere determinate tipologie di potenziali clienti. Questo, però, non vale sempre.

Riconoscere un micro-influencer

Ci sono dei tratti inconfondibili per riconoscere un micro-influencer. In primis c’è grande attenzione alla propria community, e ad un pubblico più ampio. C’è chi fa domande, chi lascia opinioni e chi magari muove delle critiche. Il micro-influencer risponde sempre alimentando un pubblico, forse poco variegato, ma comunque costante.
E’ vero, i numeri sono piuttosto bassi, ma è altrettanto vero che c’è un’attenzione particolare verso la verticalizzazione dell’audience e ciò rende molto interessante il mondo dei micro-influencer. Se stai quindi pensando di scegliere quei profili di micro-influencer con numeri più alti per organizzare una campagna di influencer marketing, stai sbagliando.

Perché scegliere proprio i micro-influencer?

Il micro-influencer è una persona che comunica e vuole trasmettere la propria passione, e lo svolge con competenza e gusto. I follower seguono il micro-influencer per le sue capacità sul campo, dimostrate e descritte attraverso blog e social, senza che nessuno gli abbia concesso la fama dall’alto, bensì guadagnandosela giorno dopo giorno.
Quindi, perché scegliere i micro-influencer per la propria attività online? Ecco la risposta riassunta in tre punti essenziali.
  • Engagement superiore.
  • Convenienza economica
  • Maggiori conversazioni
I tassi di coinvolgimento di queste campagne sono superiori del 60% rispetto a quegli influencer con un numero maggiore di follower. Inoltre i micro-influencer hanno la possibilità di portare più conversazioni. Ecco perché dovresti scegliere questa strategia.

Strategie di micro-influencer marketing

Quando conviene puntare sui micro-influencer nella tua strategia di marketing? Regole precise non esistono, devi decidere sul campo.
Attenzione. Esistono dei passaggi che possiamo elencare e che, in linea di massima, suggeriscono come dovrebbe articolarsi la tua attività di Influencer marketing. Ad esempio:
  • Fiducia: le persone si fidano di più delle persone comuni, meno dei grandi influencer strapagati e distanti.
  • Rilevanza: puoi trovare dei contatti ben allineati alla tua nicchia, verticali su un argomento a te caro.
  • Fedeltà: un micro-influencer abbraccia la causa che proponi, si lega al brand e lo stima.
  • Consiglia: lavora in prima persona per consigliare un bene o un servizio oltre gli accordi presi.
  • Influenza: l’aspetto più importante, queste persone riescono a influenzare chi vuoi raggiungere.
  • Grandi volumi: in relazione, i micro hanno dei risultati migliori rispetto ai macro e mega-influencer.
Riflettiamo su questi punti. Non è sufficiente scegliere il personaggio maggiormente seguito sperando che qualcuno abbocchi. Per vendere un bene o un servizio specifico, è importante creare un legame stabile con la base, la via dei micro-influencer è quella più giusta, oltre ad essere meno impegnativa sotto l’aspetto economico.
Vuoi trovare un micro-influencer?
Visita il sito www.heysleek.com
Visita il sito www.buzzoole.com