Come essere persuasivi con il copywriting

Esistono parole e frasi più persuasive di altre per rendere il tuo copy efficace. Scopri quali!

Il copywriting persuasivo è un sistema molto utilizzato per attrarre, con maggiore facilità, potenziali clienti od utenti utilizzando al meglio testi efficaci.

Secondo alcuni recenti studi, risulta che inserendo determinate parole e frasi all’interno di un testo, queste riescano ad influenzare il processo decisionale di chi le legge.

Potresti pensare che parole di comune utilizzo siano incapaci di essere così tanto persuasive all’interno di un copy.

In questo nostro articolo vedremo nel dettaglio quali sono queste parole e frasi “magiche” da utilizzare nel tuo copywriting persuasivo. Ricordiamo che, in ogni caso, è sempre opportuno contestualizzare il loro uso in relazione al pubblico a cui ci si rivolge e alla tipologia della propria attività, con il rischio di creare un effetto contrario qualora si utilizzino in modo errato.

Andiamo quindi a vedere nel dettaglio quali sono le parole e frasi da utilizzare per un copy persuasivo!

Le parole più persuasive nel copywriting

E’ vero. Sembrano parole semplici e scontate. Ma è proprio per questo che sono di grande effetto e, se inserite nel giusto contesto, riescono a persuadere il pubblico.

Ecco quali sono le principali!

“Tu” : parla direttamente con il lettore

Semplicissima e usata tutti i giorni, eppure l’utilizzo della parola “tu” all’interno di un testo crea maggior coinvolgimento, in quanto il lettore si sente interpellato e, di conseguenza, interessato e coinvolto da ciò che sta leggendo.

Utilizza quindi il “tu” all’interno delle tue landing page, in un articolo di un blog o in una promozione Ads. Creerai coinvolgimento dell’utente.

Suggerimento. Se puoi, utilizza anche il nome del cliente al quale ti rivolgi.

Ad esempio, nelle newsletter alle quali sei iscritto, quasi sempre sono rivolte a te (hai indicato il tuo nome in fase di iscrizione) e, di conseguenza, ti senti coinvolto nella lettura della mail e disponibile a seguire i consigli dati e fare un acquisto.

“Gratis”: gratuito è bello

Tutti amiamo ciò che ci viene offerto gratuitamente, che sia un e-book per iniziare una lettura, o un prodotto che potrebbe assecondare le nostre esigenze.

La parola “gratis” è forse quindi una delle parole più persuasive che si possano utilizzare nel copywriting.

Attenzione. Ricorda che, pur quanto persuasiva, la parola “gratis” deve essere utilizzata solo nelle giuste occasioni e con criterio, evitando di inserirla in ogni riga del messaggio.

Questa parolina magica va inserita in una strategia che vada a “colpire” gli utenti o clienti non ancora fidelizzati, aiutandoli a farlo. Tuttavia, anche ai clienti già fedeli (ma ad esempio non acquistano da qualche tempo), utilizzare la parola “gratis” all’interno di una newsletter potrebbe spingerlo a fare un nuovo acquisto.

Immediatamente: l’importanza della soddisfazione immediata dell’utente

Lo sai. Se in questo momento hai un bisogno o un desiderio, ti rivolgi a chi ha possibilità di darti una risposta immediata. Ciò crea eccitazione nel mesencefalo del cervello.

Ecco che, in un copy parole come veloce, immediato e istantaneo sono in grado di attivare e scatenare l’eccitazione del mesencefalo e portare all’acquisto senza pensarci troppo.

Il tipico esempio lo troviamo nel messaggio promozionale della vendita di prodotti fisici: “spedizione immediata e veloce”. Amazon Prime docet.

La promessa fatta al cliente va mantenuta, altrimenti difficilmente questo tornerà ad acquistare nel tuo negozio online, in quanto non è stata soddisfatta la sua aspettativa e, per di più, potrebbe rilasciare una recensione negativa.

“Perché”: una domanda che aiuta il copy persuasivo

All’interno del libro “Influence” scritto da Robert Cialdini, è stato contotto un test per comprendere come la giustificazione di un gesto possa portare ad ottenere risultati migliori.

In un ufficio sono state eseguite due semplici prove, in cui delle persone in coda hanno fretta nell’utilizzare la fotocopiatrice dell’ufficio.

Nella prima prova il partecipante ha chiesto: “Scusi, ho 5 pagine da fotocopiare. Posso usare la fotocopiatrice HP?” Il 60% delle persone gli ha permesso di utilizzare per primo la fotocopiatrice.

Nella seconda prova la domanda è stata leggermente modificata in: “Scusi ho 5 pagine da fotocopiare. Posso usare la fotocopiatrice, perché vado di fretta?”. La leggera modifica della frase, con l’inserimento della giustificazione (del “perché”), il test ha portato al 94% le persone che hanno concesso il posto per usare la fotocopiatrice.

La conclusione di Cialdini da questo test è stata: un principio del comportamento umano dice che quando chiediamo a qualcuno di farci un favore avremo più successo se gli forniamo una ragione.

Novità: “nuovo è meglio?”

In conclusione, l’ultima parola persuasiva che puoi utilizzare nel tuo copy è: novità.

La novità, in determinati settori (ad esempio in quello tecnologico) è molto importante per attrarre l’attenzione del potenziale consumatore,  portarlo ad un nuovo acquisto o ad essere cliente per la prima volta.

Le frasi più persuasive nel copy. Quali sono?

Adesso che abbiamo capito quali sono le parole che creano maggiore attenzione (e persuasione), passiamo ad illustrare quelle frasi che portano il potenziale cliente a compiere un’azione.

Frasi per introdurre l’argomento e il tuo copy

L’introduzione è fondamentale per persuadere il lettore e fargli continuare la lettura del testo.

Tutto ciò è possibile con l’uso di alcune frasi introduttive che possono rendere più persuasivo il testo e permettere al lettore di continuare a leggere il testo.

Come ad esempio:

  • Immagina che stai….
  • Anche se comunemente si crede che…
  • Quando è stata l’ultima volta che tu….? 
  • Sono sicuro che avrai sentito parlare di…ma
  • Sei pronto a scoprire un nuovo modo per….
  • Scopri con noi come puoi riuscire a….

Come riuscire a sostenere la propria tesi

Convincere un cliente (o potenziale) ad acquistare il nostro prodotto/servizio, è occorre trovare il metodo per sostenere la propria tesi ed il “perché” deve effettuare quella determinata azione.

Qui sotto trovi alcune frasi da utilizzare all’interno del proprio copy per dare agli utenti una prova del perché devono fidarsi di te:

  • Perciò possiamo costatare come….
  • Alcune ricerche dimostrano come…
  • Le prove che abbiamo a sostegno dimostrano che…
  • Sono giunto a questa conclusione dopo aver studiato, verificato….
  • Soprattutto in questo caso…
  • Secondo i test effettuati

L’importanza della conclusione

In conclusione, nelle frasi con un copy persuasivo è obbligatorio “tirare le somme”, ovvero una conclusione che permetta all’utente di capire cosa gli è stato detto e consigliato.

Tra le frasi che si possono utilizzare per concludere un copy ci sono:

  • In conclusione possiamo vedere come…
  • Come avrai capito da questa guida/articolo/suggerimento ecc…
  • Prova adesso se vuoi ottenere risultati simili

Nessun copy è veramente completo senza le CTA – Call To Action, ovvero tutte quelle “chiamate all’azione” che chiedi al lettore affinché proceda con l’acquisto, o la richiesta di informazioni o il download di una guida gratuita.

Tra quelle che sicuramente possono funzionare dopo un buon copy possiamo trovare:

  • Richiedi ulteriori informazioni per ottenere….
  • Scopri di più
  • Ordina oggi per avere uno “sconto” del X%
  • Acquista ora per ottenere il servizio al costo di un caffè al giorno…o al costo di 1 euro al giorno…ecc
  • Installa, Scarica o acquista subito
  • Inizia il tuo periodo di prova gratuito
  • Clicca qui per provare…

Conclusione

Abbiamo visto in questa guida che esistono “parole” e “frasi” in grado di rendere un testo di copywriting più persuasivo e in grado di aumentare le conversioni.

Attenzione a credere che siano formule magiche, in quanto fanno sfruttate attentamente per ogni occasione. Quindi niente “stampino”! E’ necessario integrarle in modo intelligente all’interno del testo, ricordandoti che parli ad uno specifico target di clientela o di utenti, e che su questi devi fare leva per costruirti un vantaggio reale sulla concorrenza.