Real Time Marketing. Perché inserirlo nella strategia di comunicazione.

Il Real Time Marketing è una tecnica di comunicazione basata sulla capacità di rispondere in tempo reale a determinati eventi, con l’obiettivo di attrarre nuovi clienti.

Con questo articolo capiremo cosa si intende per Real Time Marketing (o Instant Marketing), ovvero le sue caratteristiche prima di inserirlo nel piano editoriale.

Cos’è il Real Time Marketing?

Abbiamo detto che l’Instant Marketing si basa sulla capacità del brand di rispondere in tempo reale a determinati eventi. L’obiettivo è creare un approccio di vendita, creando viralità, e quindi attrarre nuovi clienti e fidelizzare quelli abituali.

Siamo di fronte a un’arma molto potente e, proprio per questo motivo, dobbiamo sapere bene cosa fare prima di sganciare la bomba.

Come deve essere un contenuto Instant Marketing?

Veloce

Un post sui social aziendali (o un articolo sul blog) deve esprimersi su un evento appena accaduto. Farlo su uno vecchio sarà solo che controproducente. Un brand che esprime il suo parere su un tema “caldo”, deve essere tempestivo affinché possa ottenere un risultato.

Il primo caso di Real Time Marketing è stato creato dal celebre marchio di biscotti neri con il ripieno bianco, Oreo.:

Luci spente? Nessun problema! Puoi inzuppare anche al buio

Qui la velocità è stata essenziale.

Anno 2013, Stati Uniti, evento: Super Bowl, finale di football americano, partita seguita da milioni di cittadini USA. Tutto ad un tratto un blackout all’impianto elettrico dello stadio, obbliga alla sospensione della partita. Dopo solo 2 minuti Oreo condivide il seguente post:

“Luci spente? Nessun problema! Puoi inzuppare anche al buio.”

 Si crearono migliaia di reazioni e retweet ed oggi, quello di Oreo, è ancora oggi l’esempio più citato fra i grandi casi di Real Time Marketing.

Incisivo

Il Real Time Marketing deve colpire subito nel segno.

Un contenuto virale deve fare leva sulle emozioni del pubblico e suscitare immediato interesse. L’ironia è utile, ma deve essere accompagnata dall’incisività affinché il messaggio sia forte e si distingua nel web.

Di seguito riportiamo il post che la nota marca di fazzoletti Tempo ha condiviso sulle sue pagine social il 26 febbraio 2020, quando il Coronavirus aveva da poco fatto il suo ingresso in Italia:

Lavarsi spesso le mani, starnutire in un fazzoletto e buttarlo subito via: seguite queste semplici regole per vederci il meno possibile in questo periodo. E per una migliore igiene di naso e mani, c’è Tempo Protect con agente antibatterico, ideale per proteggere tutta la famiglia.

L’headline scelta è super incisiva: Per la prima volta speriamo di non servirvi dice tutto. Se il copywriter avesse aggiunto “perché la vostra salute ci sta a cuore più delle vendite“, il messaggio sarebbe suonato stucchevole e pochi utenti avrebbero letto la didascalia dove l’azienda promuoveva i fazzoletti Tempo Protect.

Coerente

La risposta deve essere veloce, incisiva ma soprattutto coerente con l’identità del brand. Operare diversamente renderebbe inefficace il messaggio trasmesso.

L’agenzia funebre Taffo, la più famosa in Italia per la sua comunicazione tagliente, ha fatto del Real Time Marketing dissacrante la propria arma di comunicazione. Nell’immagine Taffo ironizza sulle elezioni europee del 2019.

Se una scelta simile fosse stata fatta da BARILLA o altri brand famosi, come avremmo reagito?

Rispondere in tempo reale a determinati eventi: sì, ma a quali?

La risposta è fornita da questo grafico di Altimeter, una società americana di consulenza aziendale.

Gli eventi intorno a cui ruota l’Instant Marketing sono:

  • Eventi aziendali: Interni al brand, come il lancio di nuovi prodotti, un meeting ecc.
  • Eventi anticipati: Sono quelli prevedibili o ricorrenti, si pensi alle varie festività nazionali o alle Giornate Mondiali;
  • Eventi locali: Piccoli eventi come, ad esempio, le elezioni comunali o eventi sportivi.
  • Analisi predittiva: E’ possibile prevedere i comportamenti dei consumatori con la Predictive Analysis in base ai dati raccolti da Intelligenze Artificiali (es. Google Analytics).
  • Interazione con gli utenti: Qualora un cliente/utente ponga una questione relativa ad un prodotto o servizio, l’azienda può cogliere l’occasione per rispondere attraverso una campagna di Real Time Marketing;
  • Breaking news: Le “ultime notizie” sono il pane per le campagne di Real Time Marketing. Quando accade qualcosa di inaspettato, si combatte una guerra a colpi di post taglienti (o di empatia) tra i brand.

Occorre precisare il Real Time Marketing si divide in due categorie:

  1. Real time marketing unplanned/responsivo: breaking news e reazioni degli utenti non consentono ai brand di programmare le loro campagne, quindi di inserirle in anticipo nel piano editoriale. In questo caso è richiesta una buona dose di rapidità per rispondere allo stimolo esterno e modificare tempestivamente il calendario dei contenuti;
  2. Real time marketing planned/proattivo: in caso di eventi aziendali, anticipati o locali e ipotesi da Predictive Analysis, ci si può avvantaggiare studiando campagne di Instant Marketing ad hoc in modo da poterle inserire nel piano editoriale tempo prima che si verifichi il fatto.

Perché scegliere il Real Time Marketing

Semplice. Gli utenti se lo aspettano ed apprezzano i brand che prendono posizioni su tematiche di importanza rilevante e che si mostrano attivi in campo sociale, culturale o politico, e che 3 persone su 10 guidano le loro decisioni di acquisto in base a come il loro brand preferito agisce in questi ambiti.. Ciò significa che se oggi un brand decide di non esporsi col Real Time Marketing, perde automaticamente una fetta di mercato.

Hai in mente di inserire nel tuo piano editoriale delle campagne di Instant Marketing, ma “perché gli utenti se lo aspettano” non ti basta?

Ecco i 3 grandi aspetti positivi di una strategia di marketing Real Time:

  1. Aumenta la brand awareness: pensiamo alla comunicazione social di Ceres Italia. Il suo Real Time Marketing coraggioso l’ha resa la birra più forte di Facebook e, in un mondo in cui milioni di brand si pubblicizzano sui social, mettere sotto i riflettori un’identità aziendale inconfondibile è una mossa astuta, tanto più se si considera che per molti consumatori comprare da un’azienda popolare è veramente cool;
  2. Attrae nuovi clienti e fidelizza i clienti storici: Like e condivisioni, da sole, non vendono. Una strategia di contenuti ben costruita, unita alla volontà di affermare con l’Instant Marketing il posizionamento del brand, può attrarre nuovi clienti e confermare il rapporto con quelli fidelizzati.
  3. Evidenzia il vantaggio competitivo: Come dare un valore aggiunto al brand? E come distinguersi dalla concorrenza? Il Movimento Grandi Minuti – o MGM – è una campagna di comunicazione Made in Italy che si è diffusa sui social nel 2020 per chiedere ai brand di pasta di scrivere il minutaggio di cottura in caratteri leggibili. Pur non essendo un marchio di pasta, Findus si è inserita nel dibattito per presentare il suo vantaggio competitivo, strappando più di 25 mila like su Facebook con questo simpatico post (e chissà quante vendite di Minestrone Tradizione):

Real Time Marketing: come evitare l’epic fail

E’ sempre utile cavalcare l’onda con l’Instant Marketing? No. I contenuti devono rispecchiare i valori e la visione della tua azienda e del tuo pubblico di riferimento. Tutto per evitare eventuali danni alla reputazione o problemi legali.

Groupalia, società che vende pacchetti di viaggi, servizi e prodotti in sconto, ha pubblicato un tweet dove suggeriva di scappare dai terremoti per andarsene in località tropicali. Alla società è costato una crisi aziendale e valanghe di insulti.

Fare Real Time Marketing significa esprimersi su un argomento quando siamo certi che possiamo fare la differenza rispetto agli altri.

Ma…come evitare il fallimento? Cerca di capire cosa si aspettano i clienti/utenti dal tuo brand, tieniti aggiornato sulle ultime notizie e tieni d’occhio la concorrenza.

Ora sappiamo come evitare il fallimento, ma come faccio a conoscere gli argomenti più cercati online? Puoi utilizzare Google Trends o Answer The Public saranno degli ottimi alleati!

Non solo Social Network

Il Real Time Marketing garantisce migliori risultati sui Social Network in virtù della loro natura interattiva ma può essere adattato a tutti i media senza perdere efficacia, TV, radio e persino giornali.