L’utilizzo dei social network ha un unico obiettivo: aumentare le visite del blog o del sito web. In che modo? All’inizio ti impegnerai attraverso la condivisione di link poi, in seguito, capisci che lavorare seriamente con il social media marketing vuol dire ben altro, anche se pubblicare articoli più o meno interessanti rientra nei principi basilari dell’inbound marketing. Ma cosa puoi fare con i social? C’è veramente tanto altro da conoscere?

Un primo interessante passo è creare una community che ruoti attorno al tuo brand, e successivamente ottimizzare il customer care gestendo al meglio i clienti online. Ma, soprattutto, è importante saper percepire, intuire, cosa vogliono veramente i tuoi prossimi clienti (e quelli che già lo sono), e cosa desiderano. Attraverso il mondo dei social puoi dare uno sprint in più alla tua strategia. Intuire e conoscere gli interessi di chi vuoi raggiungere, vuol dire proporgli ciò di cui sono interessati.

Il concetto di qualità nei contenuti è legato a tutto questo. Solo conoscendo ed analizzando la tua audience puoi scrivere post ed articoli interessanti, pubblicare immagini e video tali da intercettare e catturare i desideri di chi si trova dall’altra parte dello schermo. Quindi, come puoi verificare le esigenze e le necessità delle persone che vuoi trasformare in clienti? Ecco alcuni consigli.

Leggere ed analizzare gli Insight di Facebook
Questo strumento ti permette di prendere nota dei bisogni degli utenti di Facebook. Questo strumento riporta i “numeri” della tua fan page. Utilizzare questo tool non è complesso e non importa essere esperti di dati per saperli leggere, anche se avere una capacità di analisi oggettiva sarebbe la soluzione migliore per ottenere risultati degli di nota.

Vai sulla tua fan page ed analizza i post che hanno ottenuto i risultati migliori. Facebook Insight è uno strumento dettagliato e attento a suggerire queste metriche: è totalmente nel suo interesse permetterti di farti pubblicare contenuti utili per l’utente, il quale sarà felice di cliccare sulle tue campagne sponsorizzate.

Facebook Insight è in grado di fornirti tutti i dati per mostrare quali post che hanno ottenuto i risultati migliori dopo la pubblicazione. In questo modo puoi scoprire cosa vuole il pubblico. Oltre a questo puoi conoscere anche cosa il pubblico si aspetta dalla pagina. Così puoi portare tutto sul calendario editoriale di Facebook. E’ fondamentale capire che il modo migliore per superare i problemi di portata organica, costantemente in ribasso, è pubblicare ciò che le persone vogliono e si aspettano dalla tua pagina. Non basta seguire le tue idee e opinioni.

Analizza le statistiche di Instagram
Un altro utile strumento sono le statistiche di Instagram. Instagram Insight garantisce un’ampia panoramica delle metriche. Ciò ti permette di estrarre i dati utili per conoscere i gusti degli utenti.

insight social

Così sei in grado di programmare dei contenuti in grado di intercettare i bisogni. Conosci Instagram Stories? Le tue foto ed i tuoi video possono diventare una narrazione che, raccogliendo registrazioni, offre interessanti dati da analizzare per migliorare il formato narrativo. In poche parole il visual storytelling su Instragram è uno strumento efficace!

Tieni traccia dei trend su Twitter
Un interessante soluzione per conoscere e capire quali contenuti interessano al pubblico arriva da Twitter, ma soprattutto questa soluzione permette di analizzare i trend che vengono discussi su questo social network. Ok, ma in che modo?

In primo piano troviamo il motore di ricerca interno al social, che è possibile utilizzare per cercare parole chiave ed hashtag. Vengono poi le statistiche (sempre utili), e poi ci sono le Twitter List che permettono di raffinare le tue fonti. Grazie all’aiuto di questi elementi puoi raccogliere quegli utenti che stanno discutendo su determinati contenuti, e che potrebbero essere interessanti per completare il tuo calendario editoriale.

Strumenti per analizzare le esigenze
Ci sono molti strumenti utili per questo fine. Vi riportiamo i due più conosciuti e completi, ovvero Hootsuite e Tweetdeck che sono perfetti per rintracciare i topic e gli aggiornamenti che ti interessano, così da sapere sempre quale è la strada da intraprendere e quali sono gli interessi dei tuoi follower e dei clienti.

Esistono anche altri strumenti per seguire le necessità delle persone sui social. Ecco una piccola lista di quelli che noi riteniamo i più affidabili in merito a risultati ottenuti e che dovresti usare sempre.

Mention: per ricevere menzioni ogni volta che viene pubblicato un post con una determinata parola chiave.
SpyFu:, tool gratuito fino a 5 keyword per monitorare gli argomenti da presidiare sui social network.
AdEspresso: per spiare le inserzioni dei competitor e capire come si muovono in questo campo.
Followerwonk: per individuare come si comportano account su Twitter e per scoprirne le qualità.

A cosa serve un mix di questi strumenti? A creare contenuti di qualità, concetto sempre affrontato con superficialità. Infatti perché la tua strategia funzioni al meglio devi creare contenuti utili e piacevoli per quelle persone con cui vuoi e devi comunicare. Conoscere argomenti e temi di interesse di chi vuoi raggiungere, vuol dire “giocare facile” nella stesura e nella creazione di post organici e a pagamento.

Questi strumenti possono essere utilizzati anche per altri scopi, come ad esempio le attività di content marketing che ruotano intorno allo storytelling, all’influencer marketing ecc.

Vuoi definire le esigenze dei clienti?
Questi sono i nostri suggerimenti per quanto riguarda il lavoro di analisi e ricerca dei contenuti che possono piacere all’utente dei social, che possono diventare un domani tuoi clienti. Usare i social network solo per condividere link o contenuti di bassa qualità vuol dire sfruttare solo una parte dell’enorme forza di questi strumenti.